la trattoria

I SEGRETI DI UN GUSTO MOLTO ANTICO

La gestione inizia nel 1921, quando i bisnonni Amabile Fumagalli e Giovanni Vassena - meglio conosciuto come il “Giuvànnela”, che legherà il proprio nome al locale di Acquate – aprono l'esercizio.

Da allora è la città a legare parte della sua storia alla nostra Trattoria, da sempre meta degli amanti della montagna, che vi si fermano per rinfrescarsi, vista la posizione proprio ai piedi del Resegone.

La nostra trattoria -ricorda nonno Fausto in un'intervista su La Provincia 1995- è stata da subito un punto di riferimento per molti lecchesi che, soprattutto la domenica, si recavano con le famiglie alla “Madona de Nesun” per devozione. Poi passavano da noi per ristorarsi e trascorrere alcune ore serene. A quei tempi infatti la strada non esisteva ancora e la gente veniva fin qui a piedi tant'è vero che papà e mamma durante i loro primi 18 anni di gestione vivevano completamente isolati dal resto della città” . 

Col passare del tempo la Trattoria si è specializzata nei piatti tipici della nostra zona, suddividendoli per stagioni.
Da noi potrete infatti gustare in autunno piatti a base di selvaggina, oppure in estate funghi e polenta ed in primavera agoni e lavarello.

Il nostro vantaggio è quello di avere un ampio parcheggio interno e tanto spazio all'aperto.
Questo invoglia le famiglie a fermarsi per lasciare giocare tranquillamente i bambini”
Caratteristico è infatti il grande pergolato verde all'aperto che invita alla sosta soprattutto con il caldo estivo..

Novant'anni di storia legata alle vicende lecchese non sono pochi.
“La trattoria è l'orgoglio di famiglia.

Nonostante il lavoro sia impegnativo e a volte pesante, lo facciamo tutti con passione per soddisfare i clienti ma soprattutto per mantenere viva una vera tradizione della nostra città” Fausto Vassena
Oggi come allora "La Trattoria è l'orgoglio di famiglia" e siamo ora nipoti e bisnipoti a continuare la tradizione: intrattenere gli ospiti nella frescura del poggio.
Share by: